domenica 13 luglio 2008

.: L'Urlo :.

Dopo mesi finalmente torno a scrivere.
Sono stata a casa in malattia per un mese per via di 5 ernie riscontrate nel tratto lombosacrale, oltre ad una terapia medica a base di cortisone (16mg per die), antiinfiammatori e antidolorifici mi sto sottoponendo ad una terapia "alternativa". La quale mi sta dando discreti risultati. Se solo fossi un pelino piu' incisiva e un po' meno vulcanica forse darebbe risultati persino migliori.
Nel frattempo i mesi sono trascorsi e ci avviciniamo con rapidità alla scadenza del mio contratto di lavoro...all'alba dei 33 anni non ho ancora un lavoro fisso e questo mi destabilizza non poco, in piu' non credo mi rinnoveranno detto contratto dato che avendo tutti questi problemi alla schiena non posso fare gli sforzi richiesti...per non parlare di antipatie, malumori, fraintendimenti, scazzi vari che hanno portato ad una situazione tesa e mal gestita sia da parte mia che da parte loro.
Il lavoro che doveva essere stimolante e spettacolare in breve tempo si è tradotto in un impiego monotono ai limiti della manovalanza, in cui ho dovuto svolgere anche attività di "alto concetto", come oggi ad esempio in cui ho dovuto scrivere col pennarello sul retro delle piastrelle il loro colore perchè dall'azienda le hanno mandate senza etichette...ma passi...fosse stata la prima volta!
In piu' ci si mettono anche le persone maleducate e prepotenti a mettere a dura prova la mia già consumata pazienza...come stamattina, quando di fronte a una coppia di clienti che stavano già parlando con me e una tizia è arrivata intromettendosi nel discorso senza "pensare" che FORSE c'era qualcuno DAVANTI a LEI. E quindi visto che LEI evidentemente è piu' importante di tutti gli altri continuava a intromettersi e a far valere la sua presenza con un'ostinazione fastidiosa e irriverente. Oppure quando è venuto un cliente per visitare lo showroom dei nostri "coinquilini" e che per osmosi io avessi appreso nozioni che non so manco dove stanno di casa...a parte il fatto che avrei voluto chiedergli se SA che cosa significa la parola OSMOSI e secondo me NON lo sa.
Sono un po' stanca di sentirmi dire dagli altri cosa pensano di me, o di altre persone, con una cattiveria e una malignità che mi irrita profondamente.
La gente, molta gente, si "diverte" a malignare sull'altrui persona senza un minimo di contegno. Senza pensare alle conseguenze. Senza pensare.
Beh cari signori, IO non sono fatta cosi. Mi spiace. Io mi faccio i c***i miei cercando di non pestare i piedi a nessuno, cercando di essere educata e rispettosa...ma evidentemente il mio atteggiamento è comunque in grado di infastidire alcuni individui che niente di meglio hanno se non di criticare ugualmente...che divertimento sterile e idiota! Mah!!
Ora me ne vado a letto....forse è meglio...Buona notte a tutti! :*

Nessun commento: